news-2

Importantissima sentenza della Corte Costituzionale, (n. 114/2018), mediante la quale sancisce l’illegittimità dell’art. 57 del DPR 602/73, nella parte in cui prevede, nell’ambito della riscossione coattiva esattoriale, l’impossibilità di presentare opposizione all’esecuzione avanti il giudice ordinario, ex art. 615 c.p.c. In buona sostanza, prima della sentenza della Corte, una volta che il giudice tributario avesse conosciuto della vertenza fiscale, o questa si fosse consolidata a danno del contribuente per mancata opposizione, era preclusa la possibilità per quest’ultimo, a fronte del pignoramento intentato da Agenzia Riscossione, di presentare opposizione all’esecuzione, salvo si trattasse di eccepire l’impignorabilità dello stipendio o della pensione, oppure dell’immobile destinato ad abitazione, sussistendone le condizioni, (art. 72 ter DPR 602/73). Si pensi al caso in cui, ad esempio, la somma non fosse dovuta per altri motivi. La Corte Costituzionale pone, giustamente, rimedio a tale vulnus ammettendo, ora, la possibilità di entrare nel merito della vicenda riscossiva, mediante il ricorso all’opposizione all’esecuzione e non più solo all’opposizione agli atti esecutivi, ex art. 617 c.p.c., aventi questi solo ad oggetto le ristrette ipotesi di regolarità formale degli atti medesimi. I valori posti al centro della decisione della Corte Costituzionale sono quelli recati dall’art. 24 Cost,. (diritto di difesa in giudizio), e 113 Cost. (tutela de diritti nei confronti della pubblica amministrazione).

2 risposte a "PER LA CORTE COSTITUZIONALE NELLA RISCOSSIONE ESATTORIALE E’ SEMPRE AMMESSA L’OPPOSIZIONE EX ART. 615 c.p.c."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...